Chiuso su Facebook il gruppo di sostegno dell’autore del massacro nell’asilo belga

Il social network Facebook ha chiuso il gruppo di sostegno che era nato in favore di Kim de Gelder, l’autore presunto della strage compiuta venerdi’ nell’asilo di Termonde in Belgio, la cui creazione aveva suscitato indignazione e proteste. Il gruppo, che era nato lo stesso giorno della strage si chiamava “il bel massacro di Termonde”.

Altri utilizzatori del social network avevano subito formato un gruppo di denuncia di questa iniziativa spingendo i gestori di Facebook a chiudere il gruppo di sostegno a Kim de Gelder, scrive l’agenzia Belga.
Kim De Gelder, 20 anni, ‘ stato incriminato per aver ucciso a coltellate una maestra e due bambini. Inoltre oltre 4.000 utenti hanno aderito ad un gruppo che chiede la chiusura del profilo di Kim de Gelder, che risulta ora introvabile. Due giorni fa in Italia ha suscitato reazioni indignate l’apertura di un gruppo su Facebook che si definiva “fan degli stupri di gruppo”.