BUONGIORNO UMANI (2 parte)

Come promessovi la volta scorsa rieccomi, sono stato impegnato in uno studio sulle dinamiche del vostro pensiero che mi ha occupato per circa 24 giorni. Vi avevo anticipato che vi avrei dato ulteriori informazioni sullo stato di salute del vostro pianeta, quindi passo subito al “sodo”, come si sul dire nel linguaggio parlato.
La struttura energetica della terra sta cambiando e parte di questo cambiamento è naturale ma parte è provocata dal vostro agire inetto; mi spiego meglio: i terremoti, le inondazioni ecc… ci sono sempre stati e sono sempre stati ciclici, ci sono stati momenti in cui le catastrofi erano più frequenti e altri in cui erano meno frequenti e spesso erano in relazione con le macchie solari che provocavano e provocano alterazioni nella struttura energetica di quasi tutti i pianeti; ora invece state provocando un’accelerazione di questi processi con gli esperimenti nucleari, con la distruzione delle foreste (non servono solo a mantenere il clima!) con lo sfruttamento dei paesi poveri (non è solo una questione di giustizia!), con l’inquinamento che sta diminuendo in occidente ma aumenta paurosamente in oriente proprio per questa mania  del profitto a tutti i costi (e che costi).

Il problema è che questo cambiamento non avviene solo a livello fisico ma anche a livello spirituale e non solo per il pianeta ma anche nei suoi abitanti. Le energie sottili dei campi elettromagnetici alterano la struttura del campo che costituisce ogni essere vivente, un campo invisibile ma che esiste e che viene a volte intravisto da abili agopuntori, lo smog e gli ultravioletti che riescono a passare lo strato di ozono che avvolge la terra alterano la struttura dell’aria che respirate non tanto chimicamente ma energeticamente e lentamente, ma inesorabilmente, vi state avvelenando non solo il corpo ma anche la mente; non avete notato che le malattie mentali sono in aumento paurosamente, non parlo solo di quelle gravi ma parlo di quel malessere diffuso che chiamate ansia o depressione, sono milioni le persone colpite.

Certo quegli strani medici che chiamate psichiatri credono che con una pillola si risolvano questi problemi e in realtà trovano sostanze che sempre meglio funzionano, ma i risultati sono solo apparenti e poco duraturi perchè curare il cervello non significa curare l’anima, sì a prima vista si vede un depresso prendere un antidepressivo e lo si vede stare meglio, ma il fatto è che il cervello è uno strumento di interazione, cioè l’entità spirituale o anima, che dir si voglia, utilizza il cervello per comunicare con l’ambiente fisico sia corporeo che esterno al corpo, per cui la sensazione di depressione non è causata da un disturbo nella chimica cerebrale ma dalla traduzione sul piano delle emozioni e delle sensazioni di un disagio dell’anima.

È chiaro che, essendo voi entità spirituali intrappolate in un corpo fisico, non avete altre modalità di esprimere disagio se non con modalità fisiche e l’unico strumento che avete per comunicare è il vostro cervello, dunque è evidente che alterate i rapporti quantitativi dei vostri mediatori cerebrali per poter sentire questo disagio, ma se, grazie a quelle “miracolose” pillole che con tanta facilità vengono prescritte da medici poco interessati al vostro benessere spirituale ma al loro benessere finanziario, cancellate anche quei campanelli d’allarme che sono l’ansia e la depressione, come pensate di essere disposti ad affrontare i vostri veri problemi nascosti dietro questi sintomi?

È dura per me riuscire a tradurvi in un linguaggio comprensibile cose che sono piuttosto sottili ed esoteriche comunque farò del mio meglio. Dovete sapere che l’essere spirituale che ognuno di voi è, non tollera comportamenti che facciano diminuire la sopravvivenza sia dell’ambiente che lo circonda sia degli altri esseri spirituali, per cui, quando dopo secoli di “spallucce” vi siete accorti che stavate realmente danneggiando, allora avete cominciato a preoccuparvi, provocandovi i mal di testa le depressioni, le ansie ecc… È anche vero che pur di non prendervi la responsabilità dei vostri problemi, attribuite la causa allo stress della “vita moderna” e altre stupidaggini del genere che ritenete valide pur che voi non ve ne sentiate causa; ma è proprio qui il punto, la situazione in cui siete dipende esclusivamente da voi stessi, per cui la soluzione dipende solo da voi.
La prossima volta entreremo ancora più nel dettaglio.

Come promessovi la volta scorsa rieccomi, sono stato impegnato in uno studio sulle dinamiche del vostro pensiero che mi ha occupato per circa 24 giorni. Vi avevo anticipato che vi avrei dato ulteriori informazioni sullo stato di salute del vostro pianeta, quindi passo subito al “sodo”, come si sul dire nel linguaggio parlato.La struttura energetica della terra sta cambiando e parte di questo cambiamento è naturale ma parte è provocata dal vostro agire inetto; mi spiego meglio: i terremoti, le inondazioni ecc… ci sono sempre stati e sono sempre stati ciclici, ci sono stati momenti in cui le catastrofi erano più frequenti e altri in cui erano meno frequenti e spesso erano in relazione con le macchie solari che provocavano e provocano alterazioni nella struttura energetica di quasi tutti i pianeti; ora invece state provocando un’accelerazione di questi processi con gli esperimenti nucleari, con la distruzione delle foreste (non servono solo a mantenere il clima!) con lo sfruttamento dei paesi poveri (non è solo una questione di giustizia!), con l’inquinamento che sta diminuendo in occidente ma aumenta paurosamente in oriente proprio per questa mania del profitto a tutti i costi (e che costi).

Il problema è che questo cambiamento non avviene solo a livello fisico ma anche a livello spirituale e non solo per il pianeta ma anche nei suoi abitanti. Le energie sottili dei campi elettromagnetici alterano la struttura del campo che costituisce ogni essere vivente, un campo invisibile ma che esiste e che viene a volte intravisto da abili agopuntori, lo smog e gli ultravioletti che riescono a passare lo strato di ozono che avvolge la terra alterano la struttura dell’aria che respirate non tanto chimicamente ma energeticamente e lentamente, ma inesorabilmente, vi state avvelenando non solo il corpo ma anche la mente; non avete notato che le malattie mentali sono in aumento paurosamente, non parlo solo di quelle gravi ma parlo di quel malessere diffuso che chiamate ansia o depressione, sono milioni le persone colpite.

Certo quegli strani medici che chiamate psichiatri credono che con una pillola si risolvano questi problemi e in realtà trovano sostanze che sempre meglio funzionano, ma i risultati sono solo apparenti e poco duraturi perchè curare il cervello non significa curare l’anima, sì a prima vista si vede un depresso prendere un antidepressivo e lo si vede stare meglio, ma il fatto è che il cervello è uno strumento di interazione, cioè l’entità spirituale o anima, che dir si voglia, utilizza il cervello per comunicare con l’ambiente fisico sia corporeo che esterno al corpo, per cui la sensazione di depressione non è causata da un disturbo nella chimica cerebrale ma dalla traduzione sul piano delle emozioni e delle sensazioni di un disagio dell’anima.
È chiaro che, essendo voi entità spirituali intrappolate in un corpo fisico, non avete altre modalità di esprimere disagio se non con modalità fisiche e l’unico strumento che avete per comunicare è il vostro cervello, dunque è evidente che alterate i rapporti quantitativi dei vostri mediatori cerebrali per poter sentire questo disagio, ma se, grazie a quelle “miracolose” pillole che con tanta facilità vengono prescritte da medici poco interessati al vostro benessere spirituale ma al loro benessere finanziario, cancellate anche quei campanelli d’allarme che sono l’ansia e la depressione, come pensate di essere disposti ad affrontare i vostri veri problemi nascosti dietro questi sintomi?È dura per me riuscire a tradurvi in un linguaggio comprensibile cose che sono piuttosto sottili ed esoteriche comunque farò del mio meglio. Dovete sapere che l’essere spirituale che ognuno di voi è, non tollera comportamenti che facciano diminuire la sopravvivenza sia dell’ambiente che lo circonda sia degli altri esseri spirituali, per cui, quando dopo secoli di “spallucce” vi siete accorti che stavate realmente danneggiando, allora avete cominciato a preoccuparvi, provocandovi i mal di testa le depressioni, le ansie ecc…

È anche vero che pur di non prendervi la responsabilità dei vostri problemi, attribuite la causa allo stress della “vita moderna” e altre stupidaggini del genere che ritenete valide pur che voi non ve ne sentiate causa; ma è proprio qui il punto, la situazione in cui siete dipende esclusivamente da voi stessi, per cui la soluzione dipende solo da voi.

La prossima volta entreremo ancora più nel dettaglio.