Giovani e Cellulare l’inizio della fine

Parliamo di un argomento molto controverso quello tra i giovani ed l’amato cellulare, per la creazione di questo articolo cercando di capire cosa ne pensino i “Vecchi” ho fatto una chiaccherata con una persona ormai quarantacinquenne che da anni si occupa di tecnologia ed informatica.

Il famigerato NATEL chiamato cosi’ solo in svizzera, deriva dal termine Nationales Auto-TELefonnetz (rete nazionale telefonica per le auto) risalente al lontano 1975 quando le PTT (Posta, Telefono e Telegrafo) decisero di introdurre in Svizzera una rete di telefonia mobile per automezzi.

Secondo Dario il nostro intervistato “l’uso del telefono cellulare ha portato ad un abuso di questo oggetto tecnologico” il motivo sembrerà sicuramente futile ma analizzandolo nel dettaglio probabilmente ha un fondo di verità.

Alla domanda ” Ma voi come facevate senza telefono cellulare ?”

noPhoneDario risponde in modo curioso spiegando che negli anni 80 tra i giovani non si sentiva in alcun modo la necessità di sentirsi in continuazione, gli amici si trovavano la sera sulle sponde del Cassarate o in piazza Riforma e si organizzavano per la giornata sucessiva, oggi le cose sono nettamente cambiate a nel corso degli anni con l’avvento delle nuove reti sempre piu’ veloci e la diminuzione del costo dei cellulari ogni giovane dispone di questo “Mostro tecnologico”.

Perché lo definisce mostro tecnologico ?

Semplicemente perché a causa di questo oggetto gli adolescenti di oggi hanno perso totalmente la facoltà di rapportarsi tra di loro.
Negli anni 80 quando amici o conoscenti volevano parlarsi, litigare o lasciarsi lo facevano guardandosi negli occhi e spiegando le proprie ragioni, questo atteggiamento aiutava a creare il carattere di una persona, aiutava le persone a prendere coscienza delle proprie idee e sopratutto aiutava a capire quando si feriva un’altra persona.

Oggi tutto questo é sfumato, Facebook, Kik, Messanger, Whatsapp, le app del nuovo millenio “hanno portato alla totale impersonalità tra le persone” oggi per scambiarsi quattro parole serve il “Mostro”.

Inizialmente l’utilizzo del telefono cellulare poteva sicuramente essere visto come una conquista, scambiarsi SMS in tempo reale era sicuramente “Figo” e indubbiamente utile.

Secondo Dario durante il giugno del 2008 é successo l’irreparabile, é stato presentato da Apple il primo vero smartphone della storia in grado di sfruttare l’allora modernissima rete 3G, questo oggetto quasi di culto ha catapultato i ragazzi ad una dipendenza quasi morbosa dal telefono cellulare, in pochissimi mesi i giovani hanno abbandonato la classica macchina fotografica, il computer e buona parte di ogni congegno tecnologico passando di fatto all’uso del solo telefonino.

Ma in pratica in 5 punti cosa ritiene buono e cosa cattivo ?

Sicuramente le cose positive sono semplici da spiegare:

Di primaria importanza essendo genitore l’uso del cellulare permette un maggior controllo sui nostri figli ed anche un contatto immediato in caso di necessità.

Ma detto questo con onesta’ non trovo moltissimi altri punti a favore del cellulare.

Allora ci dica i punti negativi.

Qui la lista é sicuramente lunga, il problema principale legato all’uso del telefonino é sicuramente la perdita di carattere dei ragazzi che con questo congegno tendono a nascondersi dietro ad una tastiera, altra cosa sicuramente negativa é legata alla perdita d’uso di una buona lingua italiana dall’avvento dei telefonini la lingua italiana é stata distrutta dalla nuova “Cellulargrammatica”.
Anche l’attenzione dei nostri ragazzi é andata regredendo troppi gli incidenti in auto e in motorino legati all’uso smodato del cellulare.
E per terminare, i ragazzi hanno perso la facoltà di confrontarsi direttamente con i problemi, oggi due “Morosi” si lasciano semplicemete con un SMS del tipo ” Caro sn stanka d te 6 brutto” questo é inaccettabile.

Ma per terminare lei allora pensa che il cellulare sia esclusimante negativo nella vita di noi ragazzi?

In realtà no, penso che tutto cio’ che sia tecnologia sia una cosa stupenda, quello che voi ragazzi dovreste imparare é che l’uso del cellulare é sicuramente positivo ma l’abuso in ogni sua forma é da reprimere, io amerei che voi ragazzi usiate ancora il cellulare per il motivo per il quale é nato “Telefonare”

Ma lei ha un telefono cellulare?

A dirla tutta di telefoni cellulari ne ho almeno 5 che utilizzo quotidianamene per lavoro, essendo un maniaco di oggetti tecnologici ogni nuovo telefonino deve essere mio, ovviamente sono costretto ad utilizzare tutte le varie App, ma questo mi rende sicuramente complice nel non riuscire a far valere le mie ragioni con mio figlio.
A.R