8 giorni di crociera su MSC Preziosa

Il 1 di agosto ci imbarchiamo dal porto di Genova per 8 giorni di vera vacanza all’insegna del relax, grazie al cielo ci troviamo al check-in già alle 11:00 ed in brevissimo tempo espletiamo tutte le formalità e in batter d’occhio siamo a bordo, unico neo ci hanno cambiato la stanza, non sono sicuro sia un bene ma lo scopriremo.

18616175980_f7f826b451_bLa nave è immensa ad un primo colpo d’occhio é bellissima, sicuramente i gradini di Swarovski appena entrati fanno il loro dovere.

Come al solito appena saliti si viene completamente abbandonati a se stessi, probabilmente è consuetudine di tutte le compagnie, molti gli avventori spaesati, ma fortunatamente reduci dalle esperienze precedenti abbiamo fatto da guida ad altri malcapitati ed alla fine abbiamo pranzato tutti felici dell’accoglienza al ponte 14 dove si trova l’immenso buffet.

Le camere ci vengono consegnate alle 13:00 a primo acchito la camera sembra bellissima ma immediatamente si trovano le pecche, si trovano ancora segni degli inquilini precedenti, le porte IMG_20150801_152504ed i mobili sono sporchi in modo molto visibile, la moquette è macchiata ed entrando in bagno quasi ci resta in mano la maniglia, e la molla che chiude la porta non è fissata e ci arriva sulla testa, capita, iniziamo la via crucius alla reception dove ci viene detto che manderanno subito qualcuno, dopo poco si presenta un impiegato a constatare la mia lamentela, e stupito si chiede e quasi mi chiede se non sia stato io, ovviamente io vado sempre in crociera con l’intento di rovinarmi le vacanze svitando viti sulle porte.

Come al solito i bagagli non si vedono, nuovo giro in reception spiegando che avendo cambiato camera l’etichetta non combaciava, sono stato ovviamente rassicurato che tutto era stato fatto a regola d’arte, e difatti dopo un’altra ora di attesa sono andato a vedere se i bagagli non fossero al vecchio numero di cabina…..e per magia la mia valigia era arrivata da sola sino a li.

Ma finalmente è ora di cena e ci presentiamo al ristorante, chiediamo del nostro tavolo e guarda la sorpresa eravamo stati messi in un bel tavolo rotondo con altri 7 sconosciuti, MSC anche questa volta si è superata, probabilmente voleva che ci facessimo compagnia ed imparassimo altre lingue un bel minestrone etnico era quello che mancava a questa superba giornata.

Come al solito facciamo conoscenza della Guest Manager della Reception Velentina che anche questa volta come nella crociera precedente è una persona dotata di tatto ed esperienza, meno male MSC mette in queste posizioni persone eccezionali altrimenti se ne vedrebbero delle belle.

Per il resto la giornata volge al termine senza troppa soddisfazione, per quanto riguarda animazione ed il direttore di crociera la prima impressione è che su Opera fosse nettamente migliore e più presente, ovviamente questa nave è molto più grande, ma non sempre grandezza è sinonimo di qualità migliore, mancano 6 giorni domani l’arrivo a Civitavecchia, giornata di semi relax, abbiamo pensato che fare un escursione al giorno con molte ore di bus e poche di visita stanchi a dismisura perciò questa vacanza la vivremo all’insegna del relax, speriamo.

Arriviamo a Civitavecchia consci del fatto che ci hanno sconsigliato di andare a Roma soli per non rischiare di perdere la nave, sbarcando purtroppo ci accorgiamo che se solo avessimo seguito l’istinto e fossimo sbarcati in un orario decente c’era la possibilità di trovare parecchie escursioni sul posto che ci avrebbero portato a Roma e riportato in orario, Mi sorge ovviamente il dubbio che il personale della nave che lo ha sconsigliato non fosse esattamente in buona fede, comunque visitano Civitavecchia mangiamo in un simpatico ristorante sul lungomare ed alle 14:00 siamo nuovamente sulla nave. Malgrado la lunga attesa ora é possibile usufruire del msc_preziosa_photo7lunghissimo scivolo (120 mt) adatto a grandi e bambini il caldo è fortissimo e appena terminato lo scivolo andiamo in una delle piscine per fare il bagno e prendere il sole, ma…storia già vista impossibile trovare una sdraio neppure pagandola in marenghi, e la piscina è super affollata, ovviamente a qualche intelligentone della nave viene la brillante idea di fare una dimostrazione di idrobike proprio in quella piscina, così tutti fuori sotto un sole cocente e senza sdraio per oltre 1 ora per vedere questa fantastica dimostrazione, onestamente ci viene il dubbio che MSC abbia preso un’insolazione e che nessun membro del consiglio di amministrazione abbia provato a fare una crociera sulle loro navi. Arriva l’ora della merenda ed il buffet sembra il solito fortino sotto attacco dalla mastodontica affluenza di persone, qui va però fatta una precisazione, il cibo che gli ospiti prendono per ingordigia supera di molto quello che  viene mangiato, gli scarti di una crociera basterebbero sicuramente a sfamare un’intero paese africano, questa è una vera vergogna, non perché il cibo è gratuito, ma perché viene buttato senza ritegno.

Facciamo un giretto al cinema 3D per soli 10 euro ci gustiamo uno spettacolo piacevole, torniamo a caccia di una sdraio ma nulla, allora andiamo in cabina certi che almeno li troveremo il nostro spazio.
Arriva l’ora della cena e ci avvisano che finalmente ci è stato dato un tavolo solo per noi al ristorante Arabesque, siamo felici ed essendo anche serata di gala ci vestiame di tutto punto ed andiamo a cena sono le 19:00 e ordiniamo, nel attesa notiamo per pur essendo il ristorante sul mare ed avendo un sacco di immense finestre che queste sono chiuse da delle terribili tende, 06-Maya&Inca_tcm20-72877chiediamo come mai alle 19:00 con un tempo bellissimo dobbiamo sentirci come in una cantina, ci viene sommessamente risposto che sono direttive interne, vabbé arrivano le 20:00 e non si vede ancora nulla da mangiare, come di consueto ci alziamo ed andiamo a cenare al nostro amatissimo buffet al ponte 14 con una vista spettacolare sul mare e con l’incredibile visione di un delfino che seguiva la nave. Grazie al cielo qui le direttive non impongono di nasconderci il mare, ma rendono introvabile un semplice stuzzicadenti anche in questo caso ci viene risposto che sono direttive, restiamo basiti.

Andiamo in uno dei saloni, ci sediamo ed aspettiamo oltre 20 minuti per poter bere, il nostro bimbo ad un certo momento ha iniziato a tenere la mano perennemente alzata per farsi notare, ma nulla il personale chiacchiera tanto ma come ormai notato si muove davvero poco, decidiamo di tornare in cabina senza cocktail, sarà sicuramente per domani sera, speriamo.
Come secondo giorno non c’è male stiamo scoprendo sempre più gli standard MSC e non siamo certi che si adeguino ai nostri desideri, ora però ci domandiamo: gente scontenta e delusa ne vediamo davvero moltissima, possibile che siamo tutti pazzi?
Altra cosa che a nostro avviso mette costantemente a disagio è la sensazione  di essere costantemente all’interno di una televendita, non c’è ponte angolo o spazio dove non cerchino di venderti qualcosa, persino all’interno degli ascensori.
Speriamo che domani con l’arrivo a Palermo le cose migliorino ma ci viene il dubbio che sulla nave ci sia realmente troppa gente per permettere un servizio almeno decente.

Finalmente siamo arrivati a Palermo la manovra di attracco in questo porto è da manuale veramente da seguire con attenzione, alle 13:00 si parte, si dovrebbe partire ma manca qualcuno e partiamo alle 13:30 poco prima delle 14:00 arriviamo alla spiaggia di Mondello l’acqua è fantastica calda al punto giusto e limpida all’inverosimile nulla da invidiare a Grecia e limitrofi, la cosa triste è l’abbandono della località che dovrebbe essere il fiore all’occhiello della Sicilia ed invece sembra una mezza discarica a cielo aperto, le strade tenute malissimo, i marciapiedi ancora in terra e sabbia tutto lasciato al degrado, se non sapessi di essere in Italia avrei pensato alle similitudini del precedente viaggio in Romania, sono veramente dispiaciuto che non si faccia fruttare e conoscere questa località per l’effettiva bellezza del luogo.
Ore 18:00 rientro in nave senza grossi problemi a parte il traffico caotico di Palermo cena al nostro amato buffet e visione di un simpatico spettacolino al ponte 5.

Siamo finalmente a Cagliari nella bellissima Sardegna per oggi abbiamo deciso di prendere solo l’escursione così la chiamano loro in realtà è solo un bus bavetta che ti porta alla spiaggia, attracchiamo con un poco di ritardo, l’escursione doveva aver inizio alle 9:00 ed invece partenza ore 09:38 ma siamo in vacanza sono cose che capitano, tanto la nave riparte alle 18:00 e abbiamo tutto il tempo di divertirci in spiaggia. Errore, MSC ha deciso che il nostro pullman rientra alle 13:00 e ci si ritrova alle 12:45, a conti fatti anche in questa occasione sono stati bravissimi a regalarci un’altra giornata di merda, se si calcola che abbiamo strapagato la navetta siamo arrivati alla spiaggia dopo le 10:00 abbiamo dovuto fare quasi 30 minuti di colonna per avere ombrellone e lettino da pagare in loco 26 euro alla fine siamo riusciti a malapena a bagnarci i piedi, come al solito mi domando se per MSC noi siamo solo limoni da spremere in questa fantastica televendita opss crociera.
Alle 13:30 di nuovo in nave con nulla da fare e la nave affollatissima dopo aver cercato assiduamente un lettino abbiamo rinunciato e siamo tornati in cabina rammaricati a riposare.
Grazie al cielo esiste il buffet al 14 piano che ci rifocilla prima dell’ultimo giro serale, veramente nulla di speciale tutti ricordiamo con immenso piacere l’animazione trovata su Opera, ora mi domando se siamo noi troppo pretenziosi o se semplicemente gli standard di MSC sono sprofondati sotto la cintola dei pantaloni. Domani arriveremo a Palma de Maiorca verso le 15:00 dovremo prendere la solita navetta ovviamente a pagamento e rientrare per le 23:00 che MSC c’è la mandi buona, siamo sempre più convinti che qualcosa non funzioni come deve, ma aspettiamo a giudicare potrebbe essere solo un nostro pensiero infondato.

In attesa dell’arrivo a Palma de Maiorca ci avviciniamo alla piscina del ponte 15, sicuri di un bagno piacevole e rinfrescante vista la calura odierna, ovviamente la piscina assomiglia ad una pentola con tanti asparagi e di sdraio neppure l’ombra ormai siamo abituati, arriviamo a Palma perfettamente in orario, visitiamo con piacere questa piacevole cittadina e ceniamo in un tipico ristorantino della capitale alle 10:00 rientro alla nave, giornata positiva e piacevole serata, domani a Valencia ma il tempo è davvero poco arrivò alle 9:00 e partenza alle 14:00 ci sembra di essere diventato parenti di Spedy Gonzales, forse MSC dovrebbe fare qualche fermata in meno oppure allungare di almeno una giornata la crociera così da lasciare il tempo di vedere qualcosa a questa velocità servirebbero almeno 2 crociere per poter almeno prendere un minimo di confidenza con le zone visitate.

La crociera giunge quasi al termine, oggi attracco a Valentia e uscita personale a visitare la città, molto bello come luogo da visitare anche se in poche ore si fa sempre un pó fatica, nel complesso la città è molto bella essendo usciti senza guida abbiamo potuto sbizzarrirsi tra vie e viuzze veramente una gioia per gli occhi Valenzia è un giardino incantato con centinaia di luoghi interessanti e tenuti molto bene, da vedere sicuramente in una prossima crociera, rientro sulla nave pranzo al nostro amatissimo buffet e pomeriggio di relax sul bordo piscina stranamente vivibile.

IMG_20150801_111524Ultima Giornata e siamo arrivati a Marsiglia, la giornata inizia nel peggiore dei modi, non si é capito bene come mai oggi l’escursione che avevamo previsto per Cassis é sfumata, il bus é partito con qualche minuto di anticipo. Il teatro era il punto di ritrovo per le escursioni, ma era talmente pieno di persone che non siamo riusciti a prendere I nostri numerini per poter accedere, non fa nulla siamo in vacanza, se non fosse per un maleducato del team escursioni che ci ha praticamente insultati per aver perso l’escursione certamente questo gentilissimo signore si é dimenticato come al solito chi é il cliente e chi invece dovrebbe dargli supporto. Usciamo comunque e prendiamo il taxi che in realtà se si é in 4 costa meno della metà del biglietto offerto sulla nave, Marsiglia é sicuramente una bellissima cittadina, riusciamo ad andare sul lungo mare e prendere il trenino panoramico che con un giretto di circa un’ora ci permette di vedere un breve scorcio di questa cittadina, purtroppo ormai sono le 18:00 ed é ora di ritornare alla nave per l’ultima cena.

Puntualissimi siamo di ritorno a Genova, nessun problema nello sbarco, e siamo nuovamente sulla strada di casa.

Le nostre opinioni

La Nave é sicuramente qualcosa di colossale, é bella in ogni angolo curata in modo efficace con I suoi 18 ponti é una vera città galleggiante, purtroppo proprio per questo motivo é molto dispersiva a differenza delle navi un pochino piu’ piccole qui si é catapultati in un oceano senza che nessuno ti dia indicazioni su come utilizzare le moltissime infrastrutture a bordo, quando si inizia a comprendere la geometria della nave é arrivato il momento dello sbarco.

Le pulizie sono di ottima qualità il personale addetto é sempre presente e molto attivo, questo é sicuramente un punto a favore.

Ristoranti, grazie al cielo anche su questa nave é presente un buffet veramente iIMG_20150801_141944mmenso e completo, a parte gli orari di maggior affollamento si riesce a mangiare un pasto ben fatto e caldo, non altrettanto si puo’ dire per il ristorante probabilmente essendo dell’ambiente abbiamo delle pretese purtroppo mai esaudite, il servizio é abbastanza dubbio, molti camerieri corrono troppo senza motivo cosi’ da creare confusione senza dare il servizio sperato, la cucina é lunghissima ogni cena equivale ad un banchetto di nozze come tempistica di attesa, é vero che siamo in vacanza ma esistono sicuramente molte cose piu’ divertenti da fare che stare in attesa del cibo, altra stranezza nel ristorante si mangia solo con le tende abbassate, anche chi fa il primo turno delle 19:00 invece di godere della bellezza del mare si sente imprigionato in un loculo con luce artificiale, per questa stranezza ci é stato risposto che sono regole dettate da MSC come per il fatto che al buffet é impossibile avere degli stuzzicadenti, sono stranezze inspiegabili.

Personale, ad essere sinceri come in tutte le sistemazioni abbiamo trovato personale estremamente efficiente e premuroso come purtroppo personale arrogante e mal disposto nei contronti dei clienti, questo é un vero peccato perché con piccolissimi sforzi potrebbe comunque essere un ambiente unico e 5 stelle.

MSC sicuramente una grande compagnia, forse troppo grande, sembra molto spesso che le dita di una mano vadano in modo troppo indipendente dall’altra questo crea molto scompiglio e confusione, ad esempio il sito MSC svizzera ha delle stupende offerte ma nello specifico il tutto é solo in tedesco e francese come al solito una compagnia italiana si dimentica della propria lingua madre, voi direte allora perché non usare il sito italiano, la risposta é semplice in primo luogo non ti permette di prenotare essendo in Svizzera ed in secondo luogo i prezzi nettamente differenti, un occhiata a questi particolari renderebbe MSC il Top.