Professionisti del web: ecco come scegliere quelli giusti

Oggi vogliamo parlare delle fregature che girano intorno al web e precisamente di quanto sia difficile trovare un professionista vero e valido e per farlo abbiamo intervistato Silvia del sito PerDonne, sul quale potrete trovare articoli interessanti su siti internet e blog, Web marketing, e-commerce e Social Media.

Ciao Silvia, presentati ai nostri lettori

Ciao a tutti, lavoro nel mondo digitale da oltre dieci anni. Ho iniziato aprendo un e-commerce e portandolo da 0 a 800 ordini mensili nel giro di un paio d’anni. Nel 2013 ho venduto l’attività e mi son trasferita in Svizzera. Da allora faccio parte del Team di WebArte e mi occupo principalmente di Copywriting e Digital Advertising.

Raccontaci perché hai creato PerDonne

Da qualche anno mi capita spesso di esser chiamata da un nuovi clienti e quando li incontro mi rendo conto di esser stata preceduta da persone che si definivano professionisti del Web ma che in realtà han creato danni all’immagine aziendale.  Ho visto di tutto nel tempo, da siti internet completamente senza testo, senza informazioni di contatto, non responsive, loghi incomprensibili, profili personali Facebook al posto delle pagine, campagne AdWords con profilazioni pessime. Ho pensato allora di creare un Blog dove spiegare nel modo più semplice possibile come vanno fatte le cose sia per aiutare chi gestisce in proprio la parte digitale della propria azienda sia per aiutare coloro che si affidano a professionisti a capire se le offerte e i servizi che ricevono son corretti.

Dai qualche consiglio ai lettori su come scegliere un professionista

Siamo nell’era del Web, prima di tutto informatevi.
Prendete informazioni sull’azienda e su come lavorano. Guardate il loro sito, se è fatto con cura e facilmente navigabile sia dal Pc che da Smartphone.
Chiedete sempre di vedere un Portfolio lavori e controllate anche come hanno lavorato per i loro clienti.
Non giudicate una persona dalla sua parlantina e dall’abilità con cui vi convince ma basatevi solo ed esclusivamente sul lavoro svolto.
Un consulente non deve esser simpatico, un consulente deve essere capace.

Come deve comportarsi secondo te un professionista?

Lo dice la parola stessa, deve essere professionale.
Ovvero deve proporsi solo per lavori che è realmente in grado di far bene, non si sperimenta sulla pelle dei clienti.
Deve essere preparato, informato e aggiornato.
Ma sopratutto deve essere onesto e trasparente e non approfittarsi del fatto che molti clienti non conoscono il vero funzionamento del web.
Ho recentemente visto un preventivo per un sito internet, in cui l’agenzia che l’ha stilato, ha inserito sia il costo per i testi sia il costo per mettere nei testi parole chiave al fine di indicizzare i testi.
Se una persona scrive dei testi, che sia per un sito o un’articolo deve ovviamente fare attenzione alla scelta delle parole da usare. Farsi pagare di più per usare le parole giuste è un po come dire “se vuoi che ti faccio un lavoro inutile mi dai 10. Se invece vuoi che ti faccio un lavoro fatto come si deve mi dai 10 + 10”

Cosa ti auguri per il futuro?

Spero che in un futuro non troppo lontano ci sia maggiore onestà e trasparenza sul lavoro. E spero anche che le persone, comprendendo come il Web funziona, riescano a capire con maggiore facilità se chi hanno davanti è realmente un professionista o no.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

28 − = 18